Etichettato: gaslini

Mustafi: la prima volta non si Shkodran mai.

Ho scritto una storia per Etwoo. In asta per beneficenza la maglia di Mustafi di Sampdoria-Atalanta 1-0 (26/10/2013), gol di Mustafi all’11° del II Tempo. La maglia è stata autografata da Shkodran Mustafi al termine della gara in diretta su SampTV. L’intero ricavato dell’asta verrà devoluto al reparto di Anestesia e Rianimazione neonatale e pediatrica dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova per l’acquisto di un ventilatore “Twin Stream”, fondamentale per la gestione di patologie respiratorie dei bambini.

mustafi-etwoo

Il primo bacio, la prima volta che abbiamo fatto l’amore, il primo applauso sul palco della recita di scuola, la sua prima parola “papà”. Per noi tutti la prima volta è indimenticabile. E neanche se tentiamo di formattare tutto riusciamo a cancellarla. La traccia resta viva, come se fosse ieri. Scriviamo un ricordo indelebile nel cuore. Lo stesso che Shkodran Mustafi ha scritto con un colpo di testa in un sabato qualunque. Ha 21 anni Shkodran. È nato nella piccola e affascinante cittadina di Bad Hersfeld. Chissà quante volte avrà visto la maestosa Stiftsruine. Un’antica abbazia medievale dall’aspetto imponente e roccioso. Come lui. Forte nell’anticipo, tosto nei contrasti e abile nel gioco aereo. Dal 2007 nel giro della nazionale tedesca. Dall’under 16 fino all’under 21. Shkodran è uno dei frutti del “modello tedesco”. Un progetto di sviluppo dei settori giovanili che sta sfornando campioni. Non era ancora nato quando il Doria vinceva quel fantastico scudetto. Magari girando su Youtube avrà visto le immagini gloriose dello Zar Pietro. Quel Vierchowod che potrebbe essere suo padre. Anche lui forte, tosto e abile nello stacco aereo. Magari è presto per i paragoni ma Mustafi si sarà sentito un piccolo grande zar sotto quella pioggia di applausi. Applausi che hanno sciolto lo scetticismo di un’atmosfera che al Ferraris stava diventando pesante. Un’inizio di campionato difficile. Soprattutto tra le mura amiche. La prima volta di Shkodran coincide con la prima vittoria casalinga della Sampdoria. E per questo è ancora più indimenticabile. Mustafi ci ha regalato la sua maglia autografata. Ci ha donato la sua prima volta con un gesto di grande altruismo. I ricordi li custodiamo sempre gelosamente ma lui, per la prima volta, non ha dovuto difendere e ci ha regalato un ricordo che né lui né i tifosi della Samp dimenticheranno.

 

La tua offerta la puoi fare qui http://www.etwoo.it/item.php?id=151