Ci hanno insegnato che l’amore…

sapore_di_mare

 

 

 

 

 

 

 

…è sofferenza e quanti ne ho conosciuti come me a cui piace crogiolarsi in quelle lacrime. Non vedevamo l’ora di beccarla quella canzone dell’estate che ci lasciava una cicatrice. Che a passarci il dito su ci ricordava, per un anno quasi, attimi indimenticabili.

Facevamo la scorta di nostalgia. Che bella parola. E vai con l’infinito di raf e sempre caro mi fu quest’ermo jukebox, passando da mille giorni di te e di me, e gli ottoottotre ( a proposito leggete Cristiano sugli 883 ) avvicinando lo stereo alla tv con festivalbar e con il rec ben schiacciato , un po’ di otto ohm, lorenzo, vasco e molti molti altri ancora. Ma molti proprio.

Noi quella nostalgia ce l’andiamo a cercare perché ci piace soffrire bene ( come massimo troisi ). E come ci piace guardarci dall’alto sentendoci i protagonisti di un film d’amore.

E ieri sotto la doccia mi chiedevo perché mai le canzoni dell’estate ci hanno insegnato che non c’è il lieto fine, che ritornerai – lo so ritornerai, mentre i film americani happyending ci hanno detto tutt’altro sull’amore.

Guidando in autostrada l’avete mai provato quel perdersi quando di colpo non ci sono più le linee continue di mezzeria? Ecco quelle sono le canzoni. I film happyending sull’amore ti lasciano il cuore in pace e il sorriso disegnato sul volto. Così è quello che mostri ai prossimi che entreranno in sala, quando incroceranno il nostro sguardo per chiedersi chissà come era sto film.

Allora dove sta la verità?

Siamo noi che cerchiamo le doppie cuffie per mettere su la scena del tempo delle mele. E siamo sempre noi con eu sei que vou te amarthe blower’s daughter sparati a palla. 

La verità è che a noi questo romanticismo ci fa solo bene perché quelle lacrime sono dolci e non lo sappiamo neanche. E quelle cicatrici ci ricordano ogni giorno, passandoci il dito su, che siamo vivi.

Advertisements

Un Commento

  1. matteo

    La poesia, talvolta, può lenire le sofferenze della vita. Ti rimando a Sogna, ragazzo sogna di Vecchioni. Sognate sempre, ragazzi per vincere …anche le sofferenze della vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...