Il mio primo post.

surreale

Il primo post di un blog dovrebbe essere quello più importante. Dovrebbe descrivere le finalità, i why e i bicaus del blog. Una linea editoriale. Qualcosa. Non ho mai voluto fare soldi con questo blog per questo l’ho lasciato sempre libero. È uno spazio che mi fa stare bene. È terapeutico e curativo quanto i miei rescue remedy. Che poi…quale investitore schiafferebbe il suo banneruccio in uno spazio fatto di emozioni e parole?

Questo post lo dedico ai miei lettori. Referrals, sorgenti di traffico, numeri in una dashboard. Siete circa 100 al giorno a leggermi o a passare di qua per un caffè veloce. E per me non siete solo un numero. Per voi ho superato le 88 miglia e con la mia DeLorean sono tornato indietro. Nel mio pannello wp. Ne ho scritti settantaquattro di post. Ho scorso i titoli e title tag, rivisto i video. Un tuffo nel passato. Dove l’acqua è più blu. Ora sono pronto a scrivere questo primo post per descrivervi il mio blog e riordinare le categorie.

Sono Alessandro. Questo blog si chiama Comunicale. Qui dentro parlo di poesia e mercanzia. Poesia è poesia. È quella parte copy di me che vorrebbe scrivere un romanzo, cacciarlo fuori dal cassetto, avere il tempo per mettersi lì la sera, la notte, a scrivere. Mercanzia è quella parte copy di me che ama la buona comunicazione pubblicitaria. Quella parte di me che ha sbagliato giusto un po’ i tempi e pensa di passeggiare lungo Madison Avenue e incontrare Don Draper.

Sono stato chiaro mie sorgenti?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...