il mio spot Panini.

Pizzaballa-1963-64

Parte l’audio ( Mi manchi – Fausto Leali )

“Mi manchi…
quando il sole da’ la mano all’orizzonte,
quando il buio spegne il chiasso della gente
la stanchezza addosso che non va più via
come l’ombra di qualcosa ancora mia”.

Scena: un bimbo nel suo letto. si sveglia. apre un occhio. sbircia sotto il cuscino. il suo album. ma…niente…non c’è. la tristezza la si legge negli occhi e in un sospiro dolce. continua la sua dura giornata. lo ritroviamo davanti a scuola. un gruppo di amichetti disegna una cerchio. difficile entrare in quella mischia. manco fosse un piccolo terza linea ala. Giocano con i colletti ( e non quelli del grembiule ). Il bimbo guarda in alto e sospira ancora. La camera stacca e vola in alto seguendo il suo sguardo.

Arriva l’inciso audio ( la musica cresce )

“Mi manchi…mi manchi…
posso far finta di star bene, ma mi manchi
ora capisco che vuol dire
averti accanto prima di dormire
mentre cammino a piedi nudi dentro l’anima!”

Mi manchi!

Scena: siamo al finale. il bimbo abbassa lo sguardo e scopre che a terra, calpestata e abbandonata c’è quella figurina che mancava.

PANINI.

L’EMOZIONE NON MANCA MAI.

*nell’immagine del post la figurina introvabile per eccellenza. il mitico Pizzaballa.

Annunci

Un Commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...